Cosa sono le assemblee dei cittadini ?

Le assemblee dei cittadini sono parte della democrazia partecipativa, costituendone la forma più avanzata, deliberativa. È un processo attraverso il quale i cittadini prendono decisioni politiche su questioni di interesse pubblico, come il clima e la giustizia sociale. I suoi membri, che siedono in questo organo decisionale temporaneo affiancando parlamento e governo, sono selezionati tramite sorteggio con lo scopo di formare un campione rappresentativo della società. Durante i lavori, i partecipanti apprendono in modo approfondito le questioni da affrontare, ascoltano gli esperti e le varie parti interessate. Poi deliberano collettivamente e infine formulano raccomandazioni e decisioni (legalmente vincolanti) che saranno poi attuate dalle autorità.

 


 

Norme di base

Selezione casuale dei partecipanti

Tutti i membri di un’assemblea dei cittadini sono selezionati per sorteggio. Idealmente, ogni membro della popolazione che ha il diritto di partecipare a un’assemblea dei cittadini dovrebbe essere in grado di ricevere un potenziale invito a partecipare.

Rappresentanza demografica

La composizione di un’assemblea dei cittadini dovrebbe corrispondere ampiamente al profilo demografico della comunità che partecipa al processo. Una serie di criteri può essere usata per assicurare che il gruppo sia demograficamente rappresentativo, come età, sesso, luogo di residenza, etnia, gruppo sociale, ecc. L’obiettivo è quello di creare un’assemblea che, su piccola scala, possa “pensare, sentire, ragionare e agire come il resto della società” (Van Reybrouck, 2014, p.101). La dimensione del gruppo dovrebbe permettere di includere un’ampia varietà di punti di vista. Un’indennità dovrebbe essere pagata ad ogni partecipante per un importo che copra almeno le spese di partecipazione all’assemblea dei cittadini.

Coordinamento indipendente

L’assemblea dei cittadini è guidata da un team indipendente di coordinatori, che è responsabile, tra le altre cose, di preparare il processo di selezione casuale, sviluppare l’ordine del giorno e invitare esperti e facilitatori. Se l’assemblea dei cittadini è organizzata dalle autorità locali o dal parlamento, è importante che non tutti i membri del team di coordinamento siano del servizio civile. I coordinatori dovrebbero rimanere imparziali, cioè non dovrebbero essere politici attivi o diretti interessati.

L’assemblea dei cittadini può invitare esperti

Anche se il programma è preparato dal team di coordinatori, l’Assemblea dei cittadini può invitare altri esperti di sua scelta. Questo può assumere la forma di un discorso faccia a faccia, video streaming, registrazione, nota scritta o altro.

Inclusione della più ampia gamma possibile di prospettive pratiche

Se ci sono soluzioni e prospettive differenti su un argomento, idealmente dovrebbero essere tutte presentate da oratori esperti all’assemblea dei cittadini durante la fase di apprendimento. Può essere applicato un metodo per combinare le prospettive, a causa di vincoli di tempo o altre considerazioni pratiche. Le presentazioni possono assumere la forma di un discorso faccia a faccia, video streaming, registrazione, nota scritta o altro.

Invitare tutte le parti interessate

Qualsiasi organizzazione, gruppo informale o istituzione la cui area di lavoro e competenza è legata al tema dell’assemblea dei cittadini ha il diritto di presentare le proprie opinioni all’assemblea dei cittadini, di persona. Il ruolo del team di coordinatori è solo quello di identificare le parti interessate – non le seleziona. Se c’è un limite di tempo o un numero elevato di parti, può essere usata la procedura per la selezione dei rappresentanti di partito, La diversità dei punti di vista deve essere presa in considerazione.

Deliberazione

Le discussioni, che includono l’ascolto attento degli altri e la valutazione delle opzioni, sono elementi chiave di un’assemblea dei cittadini. Il programma dovrebbe includere discussioni in piccoli gruppi così come discussioni plenarie per massimizzare le opportunità di parlare ed essere ascoltati. La fase di deliberazione dovrebbe essere guidata da moderatori qualificati.

Apertura

Tutti i membri della società dovrebbero poter dare contributi all’assemblea dei cittadini sotto forma di commenti, proposte o suggerimenti.

Tempo sufficiente per la riflessione

Un tempo sufficiente per la riflessione è necessario per prendere decisioni informate. Se il problema non è urgente, è meglio non avere fretta. L’assemblea dei cittadini dovrebbe essere in grado di estendere le sue riunioni – la loro durata e il loro numero – se lo desidera (entro i limiti di bilancio).

Impatto

Dovrebbe essere chiaro fin dall’inizio cosa si farà delle raccomandazioni dell’assemblea dei cittadini. Idealmente, le raccomandazioni che ricevono il sostegno dell’assemblea dei cittadini ad un livello adeguatamente elevato e predeterminato dovrebbero essere considerate vincolanti (a condizione che ciò sia compatibile con le leggi applicabili).

Trasparenza

Tutte le presentazioni durante il trasferimento delle informazioni dovrebbero essere trasmesse in diretta e registrate. Tutto il materiale messo a disposizione del comitato dei cittadini dovrebbe esseere reso disponibile sul web. Informazioni chiare su come le raccomandazioni dell’assemblea dei cittadini saranno attuate dovrebbero essere disponibili sul sito web e aggiornate a seconda delle misure adottate. Un rapporto che presenta i dettagli della metodologia utilizzata per l’organizzazione di un’assemblea dei cittadini dovrebbe essere fornito dal team di coordinamento.

Promozione

Ogni assemblea dei cittadini è un evento importante nella vita di una comunità e i cittadini dovrebbero essere informati che si sta svolgendo. Dovrebbero ricevere informazioni su come essere coinvolti e come seguire le sue attività. Il fatto che si stia organizzando un’assemblea dei cittadini su un argomento specifico dovrebbe essere reso pubblico prima che inizino le sue riunioni

 


 

Procedura

1. La fase di apprendimento

I membri dell’assemblea vengono informati sull’argomento da discutere. Riceveranno anche una formazione sul pensiero critico e sul riconoscimento dei pregiudizia. Quindi esperti, gruppi e parti interessate terranno presentazioni in modo che i partecipanti ricevano informazioni equilibrate e complete sull’argomento, compresi i termini chiave e i dati scientifici di base (ad esempio sulla portata e sull’impatto della crisi climatica). Verrà poi presentata loro una gamma di opinioni e prove sulle opzioni politiche. I membri dell’assemblea possono invitare e coinvolgere altri esperti. Oltre agli esperti e alle parti interessate che saranno presenti qualsiasi gruppo o individuo della società può dare contributi scritti all’assemblea dei cittadini. Questo materiale sarà disponibile al pubblico on line ma sarà anche riassunto e presentato ai membri dell’assemblea, cui membri avranno anche il diritto di chiedere un’audizione personale a uno qualsiasi di questi gruppi. Dovrebbe esserci un’ampia gamma di prospettive, comprese quelle opposte.

2. La fase di discussione

I membri della riunione discutono le prove e le opinioni che hanno sentito. Questa è un’opportunità per i membri di riflettere e discutere su questi temi. Il compito del facilitatore moderatore è quello di assicurare che i membri dell’assemblea si ascoltino reciprocamente e valutino criticamente le diverse opzioni. Questa fase prevede una combinazione di sessioni plenarie e piccoli gruppi moderati per massimizzare le opportunità di parlare ed essere ascoltati.

3. La fase di decisione

I membri dell’assemblea seguono una procedura un processo graduale per redigere scrivere un rapporto sulle con le loro raccomandazioni. Potrebbero voler deliberare in privato, senza la presenza di moderatori, come una giuria legale che decide il suo verdetto. Il gruppo di coordinamento valuta di quanto tempo avranno bisogno i membri dell’assemblea per riflettere, deliberare e prendere decisioni approfondite.

Per assicurare la trasparenza, tutte le presentazioni durante le fasi di apprendimento dovrebbero essere trasmesse in streaming e registrate, e tutti i materiali dovrebbero essere disponibili online. Inoltre, il gruppo di coordinamento dovrebbe redigere un rapporto che spieghi la metodologia utilizzata nell’assemblea dei cittadini per garantire la trasparenza del processo.

 


 

Composizione

 

Il comitato di vigilanza

L’organismo di vigilanza può essere composto da cittadini, rappresentanti del governo, rappresentanti di comunità i cui diritti sono a rischio, specialisti in processi deliberativi o altri attori come ONG o aziende. Il loro compito è quella di monitorare e controllare l’intero processo in modo che sia conforme alle condizioni precedentemente definite. Nomina il consiglio consultivo.

Il gruppo di esperti/gruppi di interesse

È composto da un gruppo di esperti e parti interessate il cui scopo è quello di dare chiarimenti all’ assemblea spiegando il loro approccio al problema. Sono scelti dal gruppo di coordinamento, sulla base di criteri definiti dal comitato di vigilanza, e il loro compito è quello di rappresentare in modo equo tutte le posizioni esistenti sulla questione. I membri dell’assemblea possono anche contribuire se lo desiderano chiamando esperti su una questione specifica o possono valersi di altre competenze. Hanno anche l’opportunità di interrogare il gruppo direttamente durante la riunione. I contributi dei membri del gruppo di esperti possono assumere la forma di un incontro faccia a faccia, una registrazione, una nota scritta o una trasmissione video dal vivo.

Il comitato consultivo

Redige i criteri di selezione degli esperti e del gruppo di interesse. Assicura anche, con l’aiuto del comitato di vigilanza, che gli elementi di riferimento e le prove scientifiche presentate ai cittadini equilibrati tra loro. La composizione dell’Advisory Board può variare. D esempio, la composizione dell’Irish Citizens’ Assembly era composta da accademici ed esperti in una varietà di campi. È nominato dal Comitato di Vigilanza

Il team dei moderatori

Un team di moderatori é designato dai coordinatori. Ad ogni sessione dell’assemblea dei cittadini, un moderatore siede ad un tavolo con i membri dell’assemblea. Il loro ruolo è quello di garantire che nessun dibattito possa essere dominato da poche persone e di assicurare che tutti possono esprimersi. Questo ruolo dovrebbe essere svolto da professionisti esperti in grado di garantire una rispettosa cultura della discussione. Il team di moderatori dovrebbe essere imparziale e abbastanza grande da supportare adeguatamente il numero dei membri della riunione. I moderatori non sono autorizzati a esprimere la propria opinione in questo contesto sono strettamente neutrali.

I cittadini

I cittadini sono il cuore della democrazia deliberativa. Le assemblee dei cittadini devono rappresentare tutti i gruppi sociali direttamente interessati dalle decisioni che vi sono prese. In questo caso, sono la popolazione svizzera. I membri sono quindi scelti mediante sorteggio per costituire un gruppo di cittadini rappresentativi di questa popolazione. Oggi, una grande parte di essa è ancora troppo spesso esclusa dalle decisioni politiche. Per esempio, basandosi solo sul fattore età, (una delle poche variabili sociologiche, insieme al livello di istruzione e alla classe sociale o al reddito che influenzano le disuguaglianze nel voto), diversi autori hanno dimostrato che i giovani (18-25 anni) votano meno delle altre fasce di età (anche se partecipano in modo diverso), mentre i 65-74enni votano di più (Maye, 2019; Boughaba, 2014). Pertanto, gli organizzatori delle assemblee dei cittadini devono prestare attenzione ad una serie di fattori che escluderebbero determinati gruppi di persone dalla partecipazione al processo democratico o impedirebbero loro di dal prender parte alle discussioni collettive nelle assemblee dei cittadini.

Il gruppo di coordinamento

L’Assemblea dei cittadini è guidata da un team di coordinatori la cui imparzialità è essenziale. La loro indipendenza da coloro che finanziano il processo è garantita da una serie di meccanismi di controllo monitorati da un organismo di vigilanza. Il gruppo di coordinamento è responsabile dell’organizzazione del sorteggio e dell’invito di esperti, rappresentanti di interessi e del tem di moderatori. Questo ruolo è di solito svolto da un’organizzazione specializzata o da un gruppo di tali organizzazioni.

 

Un nuovo strumento per una democrazia vivace :

 

 

Volete saperne di più ?

Citizens’ Democracy

Connecting Swiss deliberative democracy
initiatives & promoting Citizens’ assemblies
NEWSLETTER SUBSCRIPTION
Subscribe to our Newsletter
EMAIL ADDRESS
contact@citizens-democracy.ch
TWITTER
@CH_CDemocracy
LinkedIn
@Citizens' Democracy